Contributi e patrocini - Persone o famiglie in difficoltà socioeconomica

Contributi

 

L'intervento economico consiste nel consentire al soggetto in stato di bisogno il raggiungimento della soglia del cosiddetto "minimo vitale".

L’individuazione del concetto di MVG fa riferimento al principio sancito dalla Costituzione, secondo cui è dovere di ogni comunità civile garantire ad ogni cittadino un livello minimo di reddito per permettere la sussistenza nel proprio ambiente di vita.

L’integrazione da parte del Comune per il raggiungimento del MVG, si applica :

  • Alle persone anziane (età pari o superiore ai 65 anni) sole o coppie il cui unico reddito sia derivante esclusivamente da pensione inferiore al MVG ;
  • Agli invalidi civili soli il cui unico reddito sia costituito dalla pensione di invalidità civile;
  • Ai nuclei familiari che versino in particolari condizioni di bisogno, o nei quali siano presenti  minori, handicappati, orfani, anziani, sempre che il reddito del nucleo sia inferiore alla quota prevista dal MVG.

E’ evidente che l’erogazione di questo tipo di contributo da parte dell’Amministrazione Comunale è possibile dopo aver valutato la situazione reddituale del richiedente, e sempreché i parenti tenuti per legge agli alimenti secondo quanto disposto dall’art. 433 del C.C. non siano effettivamente in grado di provvedere. In particolare, sono chiamati a contribuire per il minimo vitale coniuge, figli legittimi o legittimati o naturali o adottivi e, in loro mancanza, discendenti prossimi anche naturali, nel seguente modo:

REDDITO ISEEC

CONTRIBUZIONE

Inferiore a € 8.000,00

///

Da € 8.000,01 a € 10.000,00

20%

Da € 10.000,01 a  13.000,00

50%

Da € 13.000,01 a € 18.000,00

70%

Oltre  18.000,01

100%

MOTIVI DI ESCLUSIONE

Non rientrano negli aventi diritto:

  • Reddito superiore al M.V.G.;
  • Proprietari di beni immobili;
  • I soggetti con parenti tenuti agli alimenti in grado di provvedere come sopra indicato ovvero presenza di tenuti agli alimenti che non producano la documentazione richiesta
  • Soggetto in età lavorativa, senza comprovato disagio sociale e/o psicofisico.

L’ISEEC che determina la possibilità di M.V.G. è pari, per l'anno 2013, a € 4.798,56

Il minimo vitale garantito è il criterio cui riferirsi per la valutazione di qualsiasi richiesta di contributo che perviene ai Servizi Sociali, salvo diversa indicazione contenuta nel presente PSA.

I contributi integrativi per il raggiungimento del MVG possono essere erogati in forma continuativa, fino a quando sussiste lo stato di necessità, fatte salve le disponibilità di bilancio. Essi non devono superare la differenza fra l’ISEEC accertato e il MVG individuato.

Le modalità di erogazione del contributo verranno definite dall’Ufficio Servizi Sociali e potranno essere sotto forma di denaro, di servizi, di sgravi fiscali, di pagamento bollette, di buoni alimentari.

I contributi ricevuti da altri Enti, anche attraverso il Comune, verranno detratti dal contributo annualmente erogato.

Adempimenti

La domanda va presentata presso l'assistente sociale del competente servizio.

Costi

Nessuno.

Tempi

Nessuno.

Note

Niente. 

Settore di riferimento

Area amministrativa generale

Responsabile

Maria Giuseppa Fazio
0307080319

Sede

Via Chiari 60 25030 Castelcovati

Orari

Lunedì: dalle ore 12.00 alle ore 14.00.

Mercoledì e Venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Livello di informatizzazione

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

26/09/2013

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi